dalla Natura la Salute alla portata di tutti

Armido Chiomento naturoigienismo

Armido Chiomento

Naturoigienista, si occupa con particolare interesse di dietetica naturista e dell'impiego degli agenti naturali come mezzo di prevenzione e salute. Collabora con vari gruppi culturali per la divulgazione delle discipline igienistiche in Italia.

Autore di varie pubblicazioni, tra le quali Mangiare bene con poco e Dalla natura la salute alla portata di tutti.


e-mail: armidochiomento@libero.it

www.naturoigienismo.it



Il detox

Detox, parola che ha un fascino particolare, un significato nascosto ma duplice: disintossicare oppure evitare le tossine e tutto ciò che inquina e avvelena, altera le funzioni corporee e può far male.

Se il sangue è il "fluido vitale" che circola dalla testa ai piedi nel nostro corpo per trasportare le sostanze nutritive alle cellule è indispensabile che lungo il suo percorso non venga ostacolato né inquinato da sostanze estranee alla sua composizione e alle sue funzioni.

Un sangue alterato nella composizione e ostacolato nella sua circolazione compromette la vitalità organica. La sua qualità determina e rappresenta la qualità della vita.

Respirare aria malsana, i disordini della digestione e l'inattività della pelle preparano le basi della malattia. Pertanto, i polmoni, le reni, la pelle e l'intestino sono gli organi emuntori che determinano la qualità del sangue e la conseguente nutrizione.

Il termine "Detox"indica un processo di depurazione, di disintossicazione, ma anche la condizione per una corretta nutrizione, sana, in assenza di sostanze tossiche.

l'uomo è ciò che digerisce

Assumere il cibo adatto alla natura umana, integro, non alterato nella composizione e preparazione, facilita e assicura la buona digestione e dunque la buona nutrizione.

Mangiare sano però non basta poiché riabilita o rinnova solo in parte gli organi emuntori. A salvaguardare la loro integrità, efficienza e ogni altra funzione del corpo la natura dispone dei suoi elementi fondamentali (aria, acqua, terra e luce) e del digiuno.

L'uomo di giorno si intossica con comportamenti non idonei alla sua natura, cibandosi con sostanze tossiche acidificanti, mentre durante le ore della notte l'organismo mette in atto la sua vitalità per riparare i guasti compiuti durante il giorno, alcalinizzando.

Il nostro fluido vitale quand'è puro è leggermente alcalino. Conseguentemente anche la dieta dovrà essere alcalina e alcalinizzante con una presenza minima di cibi acidificanti. Allo stesso modo le verdure, la frutta, gli amidi e le proteine dovranno essere presenti nelle giuste proporzioni.

La fantasia, la sensibilità e la semplicità nell'esposizione non mancano a Colomba, anzi può ancora indicare la strada da percorrere, la via più facile da seguire per raggiungere il benessere psicofisico.

"C'è una grande cucina semplice e una grande cucina complicata, come c'è una cattiva cucina semplice e una cattiva cucina complicata. Ci sono salse che si fanno in una decina di minuti e altre che richiedono delle ore e sono inutili", riporta Jean-Francois Revel nella sua presentazione all'opera La fisiologia del gusto di Brillat-Savarin. Ecco, il metodo Colomba porta a verificare tutto questo con il buonumore, il piacere della convivialità soddisfacendo il fabbisogno calorico individuale.

La presentazione del piatto da portare a tavola asseconda l'appetito e il piacere dello stare insieme. Un piacere che si accompagnerà con quello del gusto senza prevaricare o compromettere la nutrizione.

"Non di solo pane vivrà l'uomo" (Mt 4,4; Lc 4,4), ma è necessario qualcos'altro oltre il pane, che aiuti ancora la vita. Il cibo non basta ad alimentare l'umanità dell'uomo. Il piacere della tavola rinfranca i valori dell'amicizia, la morale e porta a dimenticare i sentimenti peggiori quali l'invidia, la rabbia, l'odio e l'egoismo che generano malattia.

Armido